Cooperazione con l’UNESCO

In che modo la Rete Europea dei Geoparchi si integra con la politica generale dell’UNESCO?
In accordo con gli obiettivi comuni per le attività inerenti il patrimonio geologico, l’educazione ambientale, lo sviluppo locale sostenibile, l’UNESCO ha instaurato stretti rapporti di collaborazione con la Rete Europea dei Geoparchi. Tale cooperazione si è sviluppata attraverso numerosi incontri comuni e missioni di esperti, e rappresenta un notevole contributo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche ambientali e promuovere il geo-turismo di alta qualità a livello mondiale. In qualità di membro permanente del comitato di coordinamento e del comitato degli esperti della Rete, l’UNESCO partecipa in ogni fase relativa alla valutazione delle candidature presentate.

Nel 2001 è stata sottoscritta un’intesa di collaborazione con l’Unesco (Divisione delle Scienze della Terra) ponendo così la Rete Europea dei Geoparchi sotto gli auspici della prestigiosa organizzazione internazionale. Nell’ottobre 2004 è stata sottoscritta la dichiarazione delle Madonie (Madonie Declaration). Un territorio europeo che desidera diventare membro della Rete Globale UNESCO dei Geoparchi, deve rimettere istanza d’adesione completa al comitato di coordinamento della Rete Europea dei Geoparchi, presentando i moduli di candidatura forniti dalla segretaria dell’EGN, con sede presso la Riserva Geologica dell’Alta Provenza.

La Rete Globale dei Geoparchi Nazionali dell’UNESCO e la Rete Europea dei Geoparchi (EGN) sono state costituite in parallelo dopo molti anni di comune concertazione e  pianificazione. Basandosi su principi condivisi riguardo la filosofia e la gestione, e con l’intento di applicare gli standard di alta qualità del modello Europeo ad un contesto più ampio, l’UNESCO ha deciso di includere di diritto i Geoparchi Europei aderenti alla Rete europea nella Rete Globale dei Geoparchi dell’UNESCO.

Ruolo attuale dell’UNESCO

(visita il sito web)

Da molto tempo, la Divisione di Scienze della Terra dell’UNESCO ha promosso partenariati con numerose istituzioni geologiche e organizzazioni non governative negli stati membri in materia di patrimonio geologico. Nonostante la grande importanza riservata alle tematiche relative al patrimonio geologico, i delegati del Comitato Esecutivo dell’UNESCO – legato ai vincoli di bilancio e alle esigenze di concentrazione – nella primavera del 2001 hanno deciso di non perseguire lo sviluppo di un nuovo programma dell’UNESCO, e la proposta di lancio di uno specifico programma UNESCO rivolto ai geoparchi non è stata accettata.

Ciò nonostante, il ruolo dell’Unesco è stato fondamentale per accrescere la consapevolezza dell’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio geologico, contribuendo ad un maggiore riconoscimento internazionale e a un più ampio impatto politico. Il Direttore generale dell’UNESCO è stato incaricato di promuovere l’educazione alle Scienze della Terra attraverso la promozione di attività connesse al patrimonio geologico, fornendo il proprio supporto e la propria collaborazione in specifiche iniziative nazionali avanzate dagli Stati Membri.

La “Rete Globale dei Geoparchi” offre una piattaforma di cooperazione e di confronto tra esperti e professionisti sulle tematiche relative al patrimonio geologico a livello mondiale. Sotto l’egida dell’UNESCO e la collaborazione con i partner della rete globale, importanti siti geologici a livello locale e nazionale, hanno la possibilità di ottenere un riconoscimento in tutto il mondo e beneficiare dello scambio di conoscenze e competenze con altri geoparchi.

I Geoparchi nazionali che richiedono il supporto dell’UNESCO, sono invitati a contattare la Divisione di Scienze Ecologiche e della Terra dell’UNESCO – Sezione Osservazione della Terra. Le candidature sono valutate da un gruppo indipendente di esperti, i quali forniscono le proprie raccomandazioni. L’adesione alla Rete Globale dei Geoparchi Nazionali può essere confermata solo dopo una valutazione positiva.

Margarete PATZAK

Divisione di Scienze Ecologiche e della Terra